Le nostre proposte didattiche nelle scuole

CONOSCERE PER APPREZZARE LA NATURA.

PROPOSTE DIDATTICHE NELLE SCUOLE

 

LA CITTA’ NATURALE

In un periodo cui la fauna selvatica cittadina viene messa in secondo piano, ecco l’importanza di educare i bambini fin da piccoli nella conoscenza e nel rispetto della natura.

Già dai mesi di febbraio-marzo, merli, cinciallegre e verzellini si apprestano a cantare e a nidificare nelle chiome degli alberi, mentre capinere, cardellini e colombacci utilizzano i ficus e i pini per costruire o restaurare il proprio nido.

Tutti noi conosciamo gli effetti benefici del verde urbano, ma pochi forse sanno che anche gli uccelli sono molto importanti perchè contribuiscono a migliorare la salubrità ambientale cacciando migliaia di insetti e invertebrati che potrebbero essere potenzialmente dannosi per l’uomo e per le piante.

Ma sono gli uccelli canori che hanno qualcosa in più: riducono lo stress della vita cittadina con le loro melodiose vocalizzazioni. La mattina presto basta affacciarsi dal balcone e cercare di concentrarsi per 5 minuti sul canto della capinera o del merlo: rallegreranno aiutando ad affrontare le dure giornate di lavoro.

LA CITTA’ NATURALE: LEZIONI DI BIRDWATCHING IN AULA ED IN GIARDINO. EDUCAZIONE ALL’ASCOLTO DEGLI UCCELLI CANORI. REALIZZAZIONE MANGIATOIE.

Il progetto è rivolto alle classi di quinta elementare e prima media. Gli incontri sono caratterizzati da:

N°1 lezione in aula con proiezione diapositive e descrizione dell’avifauna urbana. Durata 1 ora.

N°2 uscite sul campo caratterizzate dall’osservazione e ascolto degli uccelli canori e la realizzazione di mangiatoie con materiali di recupero. Durata 1 ora.

Ecco qualche dettaglio:

La città naturale: scopriamo in aula quali uccelli vivono e dove vivono nella città di Palermo.

Mi riconosci?: identificazione sul campo degli uccelli, quali alberi preferiscono e perché.

Educazione all’ascolto: seduti ed in silenzio, ascoltiamo i suoni degli uccelli canori provenienti dagli alberi.

Invito a pranzo: descrizione, preparazione e distribuzione nel parco di piccole mangiatoie realizzate con materiale riciclato come buste di tetrapak, bottiglie di plastica o pigne con semi e margarina.

 

 

Per aderire al progetto è necessaria l’iscrizione della classe alla Lipu. Il costo è di soli 25 euro per un anno per l’intera classe. I materiali verranno consegnati dall’operatore Lipu stesso appena saranno disponibili. I ragazzi riceveranno una tessera ciascuno da personalizzare, n°6 tavole raccolte in apposita cartellina, con i bellissimi disegni di Federico Appel che rappresentano altrettanti ambienti naturali e gli animali e le piante che li frequentano. Il lavoro si intitola “Abitare la Terra. 6 ambienti per conoscere e vivere la natura in Italia” e sarà consegnato ad ogni classe iscritta. E una newsletter per posta elettronica l’insegnante di riferimento.

Gli incontri didattici sono a titolo gratuito ma è gradito un contributo libero per l’operatore.

Le uscite si possono effettuare o nel giardino della scuola o nel parco urbano più vicino.

Il periodo ideale per la realizzazione di questo progetto è da febbraio a maggio.